Innamorata di una ragazza ma i miei genitori non vogliono

amore incompresoBuongiorno, sono una ragazza di 16 anni appena compiuti e sono arrivata al punto di chiedere consiglio a voi perchè non so come comportarmi con i miei genitori. vi ringrazio in anticipo per la vostra eventuale risposta.


Sono nel periodo dell’adoscenza e vi parlo della mia prima relazione.. da due anni questa parte ho conosciuto una ragazza distante 300km da me.. è una persona splendida e meravigliosa.. siamo state migliori amiche per un anno ma verso novembre 2015 ho cominciato a non vederla piu come una semplice amica nonostante fossi certa di non aver mai provato attrazione verso una ragazza.. con lei era diverso.. non mi era mai successo con nessuno ma la trovavo/trovo una ragazza bellissima e non facevo altro che pensare a lei e parlare di lei con chiunque.. cominciavo anche a sentirmi in imbarazzo quando a telefono diceva di amarmi (da amiche) e mi batteva fortissimo il cuore quando sentivo la sua voce. A questo punto ero quasi certa di essermi innamorata di lei e a gennaio 2016 mi sono dichiarata a lei.Fortunatamente lei sin dall’inizioha ricambiato tutto l’amore che provavo nei suoi confronti.. abbiamo passato un anno magnifico insieme e siamo ancora tanto tanto tanto innamorate l’una dell’altra. ci siamo viste due volte in questo 2016.. la prima volta da fidanzate il 3 aprile e poi per una settimana a giugno. siamo state benissimo insieme e da quel momento abbiamo capito di essere fatte l’una per l’altra.. il problema è che i miei genitori hanno scoperto della nostra relazione il 6 gennaio 2017 e si sono adirati in una maniera incredibile.. mi hanno sequestrato il cellulare e mi hanno detto che non devo piu sentirla in alcun modo.. hanno sempre pensato cose positive su di lei ma ora che sanno la verità la vedono da un punto di vista diverso. Loro non riescono ad accettare il fatto che io la ami, anzi, loro credono che sia solo amicizia fra di noi ma non ce ne rendiamo conto.. io ovviamente sto sentendo la mia ragazza per qualche minuto al giorno e questa situazione distrugge entrambe. Lei ha quasi 18 anni. Non sappiamo come comportarci con i miei genitori e non voglio lasciarla per loro. è la mia vita e io la amo piu di me stessa.. mi manca da morire e senza lei mi sento vuota e persa.. sento che non ci sia una me senza lei e una lei senza me.. ho detto ai miei genitori che la amo ma loro non riescono a crederci. in realtà non penso di essere nemmeno lesbica ma nemmeno etero. so che mi attiralei mentalmente e sessualmente.. che mi consigliate? grazie ancora

Per fare la tua domanda manda una mail a girlpower@banzaimedia.it

L’adolescenza è un periodo particolare nel quale qualsiasi esperienza viene vissuta profondamente e intensamente. E’la prima volta per tante cose e soprattutto per le esperienze d’amore dato che l’identità sessuale tende a ridefinirsi. I ragazzi hanno bisogno di confrontarsi con diverse realtà ma spesso idealizzano ciò che vivono. E’ anche il periodo nel quale i legami sono molto intensi e l’identificazione con i propri simili è molto forte. E’ pur vero che i sentimenti spontanei e veri hanno necessità di essere espressi e, per questo, bisognerebbe dialogare apertamente con i genitori per far comprendere loro il livello di sofferenza che producono con le loro privazioni e cercare di trovare una soluzione idonea per tutti.

I commenti sono chiusi.