Credo di non avere autostima

ragazza triste

Salve dottoressa, io credo di non avere l’autostima e ogni volta che devo fare qualcosa non la riesco a fare perchè penso sia inutile e mi dico che studiare per il mio futuro non è importante perchè mi dico che non avrò mai un futuro.

Ogni volta che non ho qualcosa a cui tengo molto mi arrabbio e dico parole brutte . In molte situazioni di rabbia quando qualcuno è accanto a me faccio azioni involontarie , colpisco le persone e avvolte anche mia sorella a cui tengo molto senza volerlo perche magari fanno qualcosa che mi infastidisce . Oltre a questo mi sento sola , anche se ho una migliore amica e tutta la classe parla con me ma mi sento sola perchè sento che i miei amici sono falsi ma non riesco a capirlo perche sono simpatici . Puo darsi che queste siano illusioni ma io dentro mi sento gia morta , poi a scuola non vado bene in matematica avendo una professoressa molto brava e ogni volta che prendo un 6 mia madre mi sgrida come sempre e mi sento l’unica a prendere quel voto anche se non è vero . Avvolte quando studio faccio finta e fisso il vuoto e qualche volta anche senza accorgermi , io non voglio piu vivere anche se non riesco a capire un motivo giusto , ogni volta che qualcuno mi chiede cosa voglio fare da grande io nella mia mente dico che non farò nulla perchè non avrò un futuro ma dico che non lo so ancora . Quando era un’po più piccola a 9 anni mi dicevo che da grande voglio fare la killer e le persone ne rimanevano scioccate . Un anno fa quando una professoressa mancava ci hanno diviso in altre classi ed ero molto contenta ma quando sono entrata in una classe di ragazzi piu grandi due di loro mi presero di mira e iniziarono a prendermi in giro la prof. Lo venne a sapere e io non sapevo cosa dire lei mi chiedeva cosa mi hanno fatto e io piangevo come una stupida poi io avevo iniziato a dire a uno di quei ragazzi che era uno stupido e disabile . E da quel giorno io ho sempre paura di dividermi in altre classi . Io vorrei parlare a qualcuno dei miei problemi ma ho paura e mi vergogno della mia vita anche se molte volte non ne trovo un motivo. Cosa dovrei fare ? Lei mi può aiutare?

Per fare la tua domanda manda una mail a girlpower@banzaimedia.it

La tristezza e la rabbia sono emozioni molto importanti poiché indicative di uno stato interiore particolare. Quando il senso di solitudine, l’affaticamento e l’apatia prendono il sopravvento tutto perde senso anche il futuro. La cosa più difficile da mandar giù è proprio la mancanza di comprensione da parte degli altri che non si accorgono di quanto si stia male e per questo appaiono falsi. Ma, alla fine, chi ben nasconde il proprio stato è chi lo vive non lasciando trasparire niente a nessuno. Dinanzi alle difficoltà però è bene reagire anche solo parlandone. In definitiva essere grati alla vita richiede un grande coraggio poiché si è unici e soli nelle proprie peculiarità anche caratteriali. Gli altri beffeggiano ciò che non conoscono ma solo se glielo permettiamo. Diamoci quindi una possibilità, la sola che potrebbe trasformare la realtà interiore e poi quella esteriore che appare gravosa solo perché la osserviamo in questo modo. Si può cominciare dalle piccole cose, eliminando ciò che è superfluo e lasciando ciò che è più importante. È meglio avere pochi amici ma sinceri che tanti e disinteressati e indifferenti. Concediamoci un’occasione, quella giusta per cambiare, per trasformare poichè domani tutto potrebbe sembrare differente.

Precedente Incapacità di superare una delusione sentimentale Successivo Non riesco a laurearmi anche se mi manca poco