Come imparare a volersi bene

ragazza triste

Salve, non ho amici , solo una in realtà , lei è una mia vecchia amica , ma non so come spiegarlo , sento che lei non tiene a me abbastanza come sua amica. Dico questo perché lei non mi chiede mai come sto . Io mi interesso gli chiedo come sta , ma lei di me se ne frega.

Non ha ricambiato nemmeno il regalo di compleanno che gli ho fatto , e gli devo pure chiedere di venire a casa mia , anche del compleanno mio , altrimenti lei non viene , devo sempre andare io da lei . Insomma se inizio a parlare di lei , non finisco più , però comunque le voglio bene quindi pazienza , posso sopportare anche se mi ferisce , soprattutto il fatto che dopo tanti anni di amicizia non dica agli altri che sono io la sua migliore amica , quella che non l’ ha abbandonata mai come hanno fatto tutte le altre “migliori amiche” , ma niente io non conto come persona, non ho mai contato nulla per nessuno. Sono io che non sono una brava amica? Perché tutti mi abbandonano ? Da bambina non avevo amici , è per questo che adesso non è ho , i miei amici mi prendevano in giro , sa quando fanno finta di essere amici tuoi e poi ridono di te ? Io ero sempre felice di avere degli amici , davvero mi illuminavo , ma mi prendevano in giro e l’ho capito adesso . A scuola mi isolavano tutti.. sono triste. Però sa , è come se fossi ancora quella bambina che quando apriva bocca tutti giudicavano come quella stupida, piangevo tutti i giorni o quasi. Anche la persona che mi piaceva e che tutt’ora mi piace, mi prendeva in giro perché ero brutta. è brutto quando ti etichettano come un mostro e per di più stupido , eppure io alle elementari avevo tutti 10. E non vado male a scuola adesso. Non mi fido delle persone , ho paura . Che devo fare per avere una vita sociale? Gli altri non mi considerano ancora , mi etichettano come una persona strana , una pazza , una stupida , non dicono più che sono brutta ma io mi vedo brutta, anzi orrenda. .. mi sento sola , per tanti anni ho cercato di piacere agli altri , volevo che mi volessero nel gruppo , poi ho rinunciato e mi sono chiusa in me stessa perché non ci riuscivo .. che devo fare? Per uscire dalla mia mentalità ristretta? Voglio cambiare vita, voglio avere degli amici , voglio uscire , avere un ragazzo.. voglio andare bene a scuola , voglio una vita , ecco. Invece sono chiusa a casa da un mese , mi annoio , ho l’insonnia e un disturbo ossessivo compulsivo , e vado in paranoia…mi sento stressata da me stessa. Voglio essere una persona genuina , sana, normale , ma non so come fare per guarire da questa tensione che ho . Grazie in anticipo per la risposta.

Per fare la tua domanda manda una mail a girlpower@banzaimedia.it
Iniziare da se stessi amandosi, apprezzandosi e guardandosi con occhi nuovi, questo è il principio di un grande cambiamento interiore. Produrre positività e leggerezza, capendo se stessi prima di tutti. Gli altri sono soltanto un riflesso di come ci osserviamo noi, di come vorremmo essere e di come vorremmo guardarci attraverso gli altri. Anche la presa in giro può essere costruttiva, la sua forza propulsiva potrebbe arrivare a mobilitare una risorsa interiore e riuscire a splendere e venir fuori manifestando se stessi nella reale natura.

L’amicizia è uno scambio reciproco e se non viene apprezzata significa che non è meritevole di ulteriori e profonde attenzioni quanto piuttosto di una necessità personale di far fiorire il dono dell’affettività e del potersi relazionare liberamente.

Precedente Mi sento scissa tra il mio ex e il mio attuale ragazzo Successivo Cerco mio padre nel mio fidanzato