Mia madre è depressa: come aiutarla?

ragazza triste

Gentilissima, mi ritrovo una mamma fantastica fino ad un anno fa. Età 73. Vive da sola con il babbo. situazione economica dignitosa, figlie presenti e attive.

Dalla morte di una cugina che considerava una sorella ma che viveva lontana è caduta in depressione. Pronta dal neurologo temendo alzaimer. gli ha dato una pillolina. Da alcuni giorni non vuole fare nemmeno una passeggiata, la spesa, le pulizie che adorava. Si mette nel letto imbacuccata e si alza solo per mangiare..ora stiamo contattando uno psicologo locale…che dobbiamo fare?

Per fare la tua domanda manda una mail a girlpower@banzaimedia.it

La morte di un parente stretto è un evento particolarmente stressante soprattutto per le persone anziane che sono messe a dura prova dalla limitatezza del tempo che hanno dinanzi. In effetti, per l’elaborazione di un lutto ci vuole tempo e tanta pazienza. Bisogna aspettare che si definisca gradualmente il distacco attraverso l’accettazione della perdita. Del resto a qualsiasi età la scomparsa di una persona cara è una grande sofferenza e pertanto va rispettata nonché sostenuta.

Precedente Non riesco a laurearmi anche se mi manca poco Successivo Cosa fare se lui è contraddittorio?