Mia madre è manesca

Senior woman and her adult daughter puckering at each other

Senior woman and her adult daughter puckering at each other

Salve dottoressa ho un grande problema con mia madre, e cioè che lei è manesca. Capita di litigare, come in tutte le famiglie si discute spesso, ma lei non si pone in un modo normale.

Vuole avere per forza ragione e non le si può dare contro, io invece penso che sia giusto dire la mia opinione, perchè non è possibile che ha sempre ragione lei solo perchè lei è la madre e io la figlia. Eppure più io cerco di parlare e più è peggio, e la cosa grave è che è capitato che lei esasperata da me mi prendesse a sberle, anche davanti a mio padre. Mio padre al contrario è una persona “normale”, non mi ha mai viziato, ma so che non si sognerebbe nemmeno di toccarmi con un dito. Questo vuol dire che mia madre mi può piacchiare solo perchè è una donna? Quello che fa mia madre è bruttissimo e umiliante: come devo fare per farla smettere?

Per fare la tua domanda manda una mail a girlpower@banzaimedia.it

Quando un genitore non riesce a trovare altri mezzi di comunicazione, per imporsi, picchia. Picchia perché manifesta la sua frustrazione, il suo dolore rispetto all’incapacità di porsi come individuo autorevole ma soprattutto in grado di entrare in empatia con la propria figlia. Nel caso di minori si può parlare chiaramente di maltrattamenti e violenza, allo stesso tempo, quando un altro adulto assiste e non interviene diviene complice del ‘misfatto’. Bisognerebbe provare a parlare della emozione che emerge, la rabbia, la frustrazione, il dolore o anche di una possibile provocazione. Un genitore speso reagisce perché si sente provocato, minacciato. E allora, a volte, comprendere che si hanno due visioni differenti delle cose potrebbe permettere di accettare l’altro. Sì, perché nonostante la diversità di opinioni si può comunque andare d’accordo basta rispettare e rispettarsi anche nella diversità di pensiero.

I commenti sono chiusi.